Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Domenica delle Palme poesie report on line
Poesia di Vincenzo Fiaschitello

L'asinello della Domenica delle palme

Che ne fu dell'oscuro asinello
che un giorno tra giubilanti palme
portò in trionfo Gesù entro
la città santa di Gerusalemme?
Orgoglioso il suo padrone
lo risparmiò dell'abituale fatica
e carezzando il suo dorso diceva
a tutti che aveva portato il Signore.
Per poco tempo ricevette cibo
in abbondanza senza più frustate.
Poi quell'uomo quel mattino
come gli altri innanzi al pretorio di Pilato
andò a gridare: "Crucifige, crucifige!"
In una stalla soffrendo reclinò
la sua testa d'asino con le lunghe
orecchie inchiodato a una croce di dolore
come il Messia, e la memoria corre
alla leggenda-storia racchiusa nei graffiti!
Sulla croce, il Signore
forse anche dell'umile asinello ebbe pietà
pure se un'anima, come dicono, non ha.