Login

Poesia di Vincenzo Fiaschitello L'acqua dell'antica fonte
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello
L'acqua dell'antica fonte

E' tempo di pulirti del mio ricordo,

sono come il due di coppe

poco più di un paziente bue

aggiogato al carro del contadino.

Bugie, tardive scuse, multipli

dispetti sotto lo stesso tetto,

dove un tempo lampeggiavano

grazia e deliziosa gioia. 

Si consumano i giorni come cera

divorata dal fuoco. Un ben duro 

pedaggio attende questo corpo

non ancora irretito nel dolore,

se l'anima che lo stringe

non lo spinge a bere l'acqua

dell'antica fonte.

Leggi le più belle Poesie di Vincenzo Fiaschitello

Commenti

Potrebbero interessarti