Login

Pin It

Poesia di Vincenzo Fiaschitello
Il ruscellare delle mie parole

Oh, tornare al tempo in cui potevi

anche morire per un tappo di bottiglia

o per un nocciolo d'albicocca

da battere sul muretto di casa

accanto ai compagni di strada!

Ma forse è meglio ora che non è più

tempo di condividere il profumo

della rosa o la tenue luce della luna;

meglio ora che ho imparato a scrivere

i miei versi sulla sabbia, mentre

la mia clessidra ad acqua, colma

di lacrime, affonda le sue ore.

Meglio ora che il ruscellare delle mie

parole, tra piccoli sentieri bordati

di fiori d'oleandro e di rocce,

si spande tutto intorno e mi porta

l'eco della voce delle cose.

E più che col nuotatore, il mio cuore

sta con l'onda del mare!

Leggi le più belle Poesie di Vincenzo Fiaschitello

Pin It

Commenti