Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-vincenzo-fiaschitello/e-la-luna-e-bionda
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktdmluY2Vuem8tZmlhc2NoaXRlbGxvL2UtbGEtbHVuYS1lLWJpb25kYQ==
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

     Poesia di Vincenzo Fiaschitello 
    E la luna è bionda

    I giorni che credevo spenti

    chiamati dalla memoria,

    improvvisamente sveglia,

    ritornano come la luce

    che sale dal buio. Ritrovano

    il sentiero dismesso e tagliando

    qua e là rovi mi riportano

    lo spirito dei sogni che mi aveva

    lasciato per fuggire tra le stelle

    gravide di nostalgia.

    Non c'è dolore presente che mi crei

    ombre e velo di angoscia,

    se non uno futuro che in agguato mi sta

    intorno intorno.

    Forse tutto non è invano perché 

    penso che là dove ci sono rovine,

    là dove il male spande il suo fiele

    può lievitare ancora l'amore.

    E la luna è bionda, dolcemente bionda.

     Leggi le più belle Poesie di Vincenzo Fiaschitello

    Commenti

    Potrebbero interessarti