Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello
Disvelami la tua giovinezza

Che leggo nel tuo sguardo di pietra?
Pietà, indifferenza, nostalgia?
Coltiva l'alba la notte,
l'alba risucchia la notte
e le stelle non stanno a guardare,
sognano ridono piangono tremano.
Filtra la prima luce tra le persiane
e lentamente migra sulla tela
che l'artista creò. Un tempo
sei stato non so chi, il mondo avevi,
la memoria la volontà, vivevi.
Poi tutto si estinse attorno a te,
il tuo essere si annodò al non essere.
Ma chi potrà negare l'attimo
ridente della tua eternità?
Disvelami la tua giovinezza,
lacrime non verserò con certezza,
ma amerò contemplarla
per sentire ogni odore e gioia,
ogni pena del tutto simile alla mia,
simile a quella d'ogni uomo
venuto al mondo e che verrà.