Poesia di Vincenzo Cardarelli - Settembre a Venezia

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

Poesie di Vincenzo Cardarelli - Venezia
Poesia di Vincenzo Cardarelli  

Settembre a Venezia 

Già di settembre imbrunano
a Venezia i crepuscoli precoci
e di gramaglie vestono le pietre.
Dardeggia il sole l'ultimo suo raggio
sugli ori dei mosaici ed accende
fuochi di paglia, effimera bellezza.
E cheta, dietro la Procuratie,
sorge intanto la luna.

Luci festive ed argentate ridono,
van discorrendo trepid e lontane
nell'aria fredda e bruna.
Io le guardo ammaliato.