Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Poesia di Ugo Foscolo
Il Desiderio III


Io non invidio ai vati
Le lodi e i sacri allori,
Né curo i pregi e gli ori
D'un duce o d'un sovran.

Saran miei dì beati
Se avrò il mio crine cinto
Di serto variopinto
Tessuto di tua man.

Saran miei dì beati
Se in mezzo a bosco ombroso
Il volto tuo vezzoso
Godrommi a contemplar.

Che bel vederci allora
Mille cambiar sembianti,
E dirci: o cori amanti,
Cessate il palpitar.

Potrebbero interessarti