Login

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Tito Marrone
Giorno di magro

Colombina bisbiglia
Sommesso ad Arlecchino
Che in un canto le fa l'occhio di triglia.
Ed egli a lei con un leggiadro inchino:
Permettete, mia bella,
Che per la vostra
Cena io vi dia
Quel che serbo di meglio ...
Colombina protende
La man con uno
Sbadiglio d'appetito
E un sorriso d'amore ...
In ginocchio precipita Arlecchino:
Divorate il mio cuore!

da Rivista di Roma, 25 dicembre 1905

Leggi le Poesie di Tito Marrone

Commenti

Potrebbero interessarti