Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
Cantilena della mattina
di Dea
Passa il vento, muove la foglia,
zio Guglielmo fa la sfoglia,
a pezzetti poi la taglia,
zia Teresa lavora a maglia,
frigge la sogliola nella teglia,
il bambino, ecco, si sveglia,
apre la bocca, poi sbadiglia,
con il sonno fra le ciglia,
dice la mamma: «Figlio mio,
se sbadigli, sbadiglio anch'io! ».



Commenti

Potrebbero interessarti