Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Salvo Padrenostro
Voce di folaga

e tra gli strappi delle nuvole vedo il cielo
ne conservo l'azzurro trapuntato
nell'iride a volta sussurro parole
che a filo di fumo il conato ricuciono
di voci portate da folaghe smarritesi
nell'ambizione del vuoto: ho tentato
l'amore -mi dicono tutte- quello che ho sentito?
un sollievo al corto fiacco respiro e tu?
...io sono ridotto al muto segnale
d'un erma implorante
arrampicatasi sul muro bianco di un gesto
una ribellione al nulla delle anime...no
-gli dico io- solo ho amato un quadro
di colori spezzati di fiori
spietati...
poi mi sono voltato
all'oblio