Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Salvo Padrenostro
Piccolo omaggio a Neruda

mi stavi accanto immensa voragine
nella quale volevo precipitarmi
nuda nella sabbia nel vento vorace
della tua bellezza a lama di coltello
scura e luminosa di luna che sgorga
dalla pelle liscia e scivolosa
dove i miei occhi trovavano strade
per perdersi e le mani già si perdevano
nuda come l'estate mi stavi accanto
immenso territorio inesplorato
varcata voragine dei sensi