Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poeti Emergenti
Poesia di Salvatore Padrenostro 

Katane


Tra le tue ore incatenato,
tra le tue strade, dolce,
nera e operosa città
di basalto, bivacco.
In alto oggi guardo,
giustamente ti vedo
(ne ho modo e tempo...)
Scortese il barocco spunta
della Badia, sfacciata,
sfiorata mai da uno sguardo.
E sono in tale balìa di te
che m'inondi di bolle di sapone,
sparatemi addosso da fonte
ignota, apparentemente
da una carrozzina.
E c'è un tricolore in formazione
quasi perfetta, inconsapevoli
uomini in maglietta: rotta
pa-tri-ottica cromia da un tale
che ferma il verde per parlare.
E la famiglia, che sembra
venga da lunga spiaggia,
madre tracagnotta guida,
drappello balneare in gita.
E nel cortile di giuris-prude-nza
si gratta il culo una statua bronzea
nell'assoluta indifferenza.