Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Rosa Staffiere
Trittico "Alla Fantasia"

È alata e sbrigliata
indomita corre e mai vinta
con affanno le tengo dietro
mentre il ciel mi sussurra:
Scuotiti, abbandona le briglie
scendi dall'aurea sella
dalla Fantasia poiché e dea
malvagia madre di lacrime e pena.

Si, vai via Fantasia mia tiranna
medusa dai baci incandescenti
ti pietrifichi il cuore e lo soggioghi.
Mai più piangerò dietro al mio funerale
né darò ricetto ai tuoi sussurri;
contemplerò la bellezza del Creato
e la lustra luce delle stelle
non sarà scialbo riflettore sulle
brutture di viali oscuri
né teste di asfalti vermigli.

Né le sfere celesti m'incuteranno
paura con il loro girare intorno
né reputerò che la saggezza
irrida la bontà e la mitezza
né che la protervia e l'infamia
schiaccino la verità e l'Amore.
Mai più colpita dalla Sorte
opporrò odio e ribellione
mai più affermerò che il vero
è un mollusco e l'inganno trionfatore
né la rassegnazione della pena letargia.
Fuggi lontana Fantasia.

Leggi le Poesie di Rosa Staffiere