Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

Poesie di Rocco scotellaro - mietitore Van Gogh
Poesia di Rocco Scotellaro 
Noi non ci bagneremo

Noi non ci bagneremo sulle spiagge
a mietere andremo noi
e il sole ci cuocerà come la crosta del pane.
Abbiamo il collo duro, la faccia
di terra abbiamo e le braccia
di legna secca colore di mattoni.
Abbiamo i tozzi da mangiare
insaccati nelle maniche
delle giubbe ad armacollo.
Dormiamo sulle aie
attaccati alle cavezze dei muli.
Non sente la nostra carne
il moscerino che solletica
e succhia il nostro sangue.
Ognuno ha le ossa torte
non sogna di salire sulle donne
che dormono fresche nelle vesti corte.


dalla raccolta Margherite e rosolacci, 1978

 A parlare in prima persona sono i cotadini, i braccianti, i "cafoni" del Sud , che presentano con un linguaggio duro e concreto, la loro fatica quotidiana.

Potrebbero interessarti