Login

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia di Rabindranath Tagore 
Affettuosa 

Il volto affettuoso si riempì di sorrisi.
AlI'aurora, nel giardino dei fiori,
fisso in me stesso,
ahimè, non ho parola.
I raggi dell'aurora
si diffondono in ogni direzione,
come ghiera di loti bianchi:
ritta in mezzo
alla loro gloria,
dimmi chi sei, misericordiosa.
Sta guardando con occhi
pieni di nettare e di miele:
rinfresca l'animo della terra,
s'inebriano di gioia i fiori,
oscillano, danzano al vento
raccogliendo dagli occhi affetto.
Quale lingua conosci,
quali speranze dai?
Con gli occhi fai sussultare l'animo.
Da tutte le parti i fiori
alzano le loro braccia:
«Prendimi in seno, prendimi in seno!»
Chi chhmi vicino,
dove stai seduta?
Ti estendi in ogni direzione.
Riempi tutta la terra
dando te stessa,
dando la tua pace, sorridente.
Ecco, vicino a te
tutti stanno aspettando:
essi sono la mia gente:
eSSI sono come me,
attenti à1 ttio affetto,
à1 tempo dei gelsomini e oleandri.
Per te è grande piacere
esserecircoridata di fiori,
, unita ai fiori del giardino.
Ai raggi dei tuoi occhi
il mio animo si culla,
da ogni parte arriva profumo.
Tocco del tuo corpo
dolce vento dell'aurora
è il profumo dei fiori delicati.
Dammi quello sguardo di nettare,
guarda giù,
appaia nell'animo l'aurora!


Da Sissu

Commenti

Potrebbero interessarti