Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 



Poeti Emergenti -
Poesia di Polixena -
Aspettando -


Mi nascondo tra le tegole scure

che sanno di muschio e fumo

per scoprire il mattino

nascere piano dalle nebbie.

Come acqua, scendo lentamente

nelle crepe dei muri

avanzando tra foreste

nate dai capricci del vento.

Dalle piccole finestre di legno

mi affaccio

ad ascoltare il lavoro dei tarli

crescermi dentro,

ad assaporare la nebbia

che si fonde col mattino

e mi entra negli occhi…

Mi sento felice,

e quest’aria pungente,

questa luce diffusa

che sembra nascere

dalle cose stesse

mi danno sensazioni immense

che mi trascinano nel tempo…

Mi ritrovo bambino e

mi fermo a riflettere:

un vecchio lampione

è il mio trono,

Signore del mondo

aspetto il mattino.

Aspetto che si accendano

i tuoi occhi,

poi seguirò il cammino

che da essi

porta verso il sole.