Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

notte
Il valzer della Toppa
di Pier Paolo Pasolini

Me sò fatta un quartino
m’ha dato a la testa
ammazza che toppa!
A Nina, a Roscetta, a Modesta,
lassateme qua!

An vedi le foje!
An vedi la luna!
An vedi le case!
E chi l’ha mai viste co’ st’occhi?
Me viè da cantà.

Lassame perde, va da n’altra,
stasera, a cocco, niente da fa!
E poi so’ vecchia, ciò trent’anni
e er mondo ancora l’ho da guardà!

Mamma mia che luci
che vedo qua attorno!
Le vie de Testaccio
me pareno come de giorno,
de n’artra città!

An vedi le porte!
An vedi li bari!
An vedi la gente!
An vedi le fronne che st’aria
te fa sfarfallà!

Va via moretto, e fa la tenda,
stasera godo la libertà,
spara er Guzzetto e torna a casa
che mamma tua te stà aspettà!

Me sò presa la toppa
e mò so felice!
Me possi cecamme
me sento tornata un fiore
de verginità!

Verginità! Verginità!
Me sento tutta verginità!
Che sarà
Che sarà
Che sarà
Chi lo sa 
Chi lo sa
Chi lo sa

Gabriella Ferri in Il valzer della toppa.

Leggi le Poesie di Pier Paolo Pasolini

Commenti

Potrebbero interessarti