Login

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

 Poesia di M. Castoldi
Mattino di Pasqua

Nel cielo di Pasqua
che musica varia!
Nel cuor che si sveglia e nell'aria
che festa, mattino di Pasqua!
Si schiudon le imposte
e i fiori del rovo.
I prati vestiti di nuovo
odoran di viole nascoste.
Va per le marcite
brucando l'agnello,
e scorre felice il ruscello
lambendo le sponde fiorite.
Risorto è Gesù!
Nell'aria tranquilla
diffonde il suo canto la squilla
e gli Angeli ascoltan lassù.
Nel cielo festivo
è lucido il secchio.
Davanti alla chiesa c'è un vecchio
che porge rametti d'ulivo.


Commenti

Potrebbero interessarti