Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

bolle sapone
Poesia di Paolo Mazzon
Bellezza infame (tra nebbia e bollicine)

Brindo alla vita
e alla sua bellezza infame!
contento di essere un uomo,
contento di sentirmi vivo,
senza ruggine ne calcare.
Brindo a questa giornata,
brindo al sudore versato,
a queste mani sporche di grasso
e alla gioia di un lavoro finito.
E allora cin cin alle lacrime dei bambini,
cin cin alle cantilene femminili!
Alzo in alto il bicchiere,
dò fuoco alla paglia
e i pensieri se ne vanno
tra nebbia e bollicine.