Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poeti Emergenti
Poesia di Nunzio Miale
Al fratello

Tu sei mio fratello, e noi siamo entrambi figli di un unico Spirito Santo universale.

Tu sei simile a me, poiché siamo prigionieri dei nostri corpi, impastati con la medesima argilla.

Tu sei mio compagno sulla strada della vita, e mi aiuti a percepire il segreto della verità nascosta dalle nuvole.

Tu sei un uomo ed io ti amo, fratello mio.

Fa di me ciò che desideri, perché sarai giudicato dal domani e le tue parole saranno sottoposte all’esame del giudice.

Tu hai diritto ad una sola parte, se ti accontenterai, poiché non riuscirai a toccare la mia realtà.

Anche se versi il mio sangue e bruci il mio corpo, non potrai addolorare la mia anima e nemmeno farla morire.

Anche se incateni le mie mani e i miei piedi e mi porti nelle profondità delle carceri dove governa il buio assoluto,

non sarai capace di imprigionare la mia idea, perché essa è libera come il vento che soffia nello sconfinato spazio.

Amo questa tua verità, che io non vedo adesso perché sono accecato, però considero sacra perché è frutto dell’anima.

Questa verità che si incontrerà con la mia verità nel mondo futuro che verrà, e si fonderà in esso,come i sospiri dei fiori

in una verità unica, totale, ed eterna, come l’amore e la bellezza.

Ti amo perché ti ho visto debole dinanzi ai duri potenti e povero e bisognoso dinanzi ai castelli e alle fortezze degli avidi ricchi.

Perciò ho versato lacrime per te e attraverso queste ti ho visto tra le braccia della giustizia che sorride per te e deride i tuoi oppressori.