Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
Poesia di Renato Simoni
La Madonnina del Grappa
Ecco la commovente lirica, poi musicata, tanto cara al cuore dei combattenti:

Sul Grappa la Madonna è ritornata,
sul Grappa che l'estate infiora e ammanta,
e le bandiere l'hanno salutata,
l'ha salutata la montagna santa;
l'han salutata con sommesse voci
i cimiteri ove son tante croci.

Quando la Patria vacillò, e dal monte
s'udiva un lungo gemito d'oppressi,
i giovanetti son corsi al fronte,
e la Madonna stava in mezzo ad essi.
Albe ridenti, vesperi di fiamma...
la Madonna parea la loro mamma.

Parea la loro mamma; una dolente
mamma che i figli -si vedea morire,
e, per salvarli, non potea far niente,
ma solo lagrimare e benedire.
Divider volle allor la loro sorte
e la Madonna fu ferita a morte,

E l'han portata giù squarciata e infranta,
e i giovi netti le han gridato allora:
Tu tornerai quassù, Madonna santa,
Madonna bella tornerai qui ancora.
Per te conserveremo questa cima
libera ed italiana come prima,

Quanti sono morti? Sol le madri il sanno,
e del Grappa lo sa la terra pia.
Ma invan austriaco, il turco, l'alemanno
attaccaron la cima di Maria.
La vittoria vi fè la prima tappa,
poi varcò il Piave e irruppe giù dal Grappa,

Or non più le tue rocce il sangue bagna,
o Grappa nostro. Gl'invasor son vinti,
e la Madonna torna alla montagna,
torna la mamma presso i figli estinti.
Bronzo novello le ferite serra
della Madonna invalida di guerra.

Oh, la Madonna è bella, ed i pittori
l'han dipinta vestita di turchino,
cinta di stelle tra i più vaghi fiori,
chinato il volto sul divin Bambino.
Della bellezza tu la palma porti
O Madonna che guardi i nostri morti.
 
O Madonna che udisti nelle meste
sere, salir dal basso una canzone
di bimbi, che vinceva fin le tempeste
formidabili e cupe del cannone;
una canzon che ai piedi tuoi moria:
Monte Grappa, tu sei la Patria mia!

O Madonna che udisti nelle meste sere, salir dal basso una canzone

Si combatté sul Grappa. E la Madonnina stette a guardare i giovani che intorno a lei difendevano il sacro monte per difendere la Patria. Un triste giorno, anche la statua venne colpita al braccio. Povera Madonnina mutilata di guerra! La tolsero di là, la portarono nel paese che si stende ai piedi del Grappa, a Crespano, la misero nella chiesa, E li stette finché la guerra finì.

Commenti

Potrebbero interessarti