Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Niccolò Magri
Sicuri della nostra fragilità


Siamo il perderci generale di noi
stessi in questi destini incrociati,
fatali; nel vento siderale boreale;
nell’entropico disordine del buio.
Viviamo per perderci nella disumana
memoria umana, nel grigio pallore del tempo
costante che scorre e che corre
in lacrime amare.
Ci perdiamo perdenti e viventi nel fulgido
abbraccio e tepore del sonno.
Perdiamo cose, perdiamo affetti, perdiamo
il monumento della parola – nostra,
ma impietosa e lubrica.
Ci perdiamo nei sogni: bisogni che due volte
viviamo e due volte lasciamo
trascolorare nel cielo.
Ci perdiamo, però, per poi precipitarci
al calore vivace di un focolare:
per vederci e rivederci nelle ombre noi stessi
sicuri della nostra fragilità.