Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Nelo Risi
Tribù

Dopo tante alluvioni
dopo i ripiegamenti del terziario
con le sue nevi alte
l'Atlante falda a falda
cede a più lente erosioni
a una calma di pietra
dove il mehari oscilla
come un grappolo di palma.

La sferza
inacidiva i sassi
ma le donne velate
sul colmo dell'erta
coi ciuchi di gesso
annullano gli anni
e la terra è deserta.

Così nel regolato
disordine d'un circo
tra esotico sterco
e gesti color d'ambra
nel timbro delle mazze sugli anelli
le tende vanno già di schianto
coi pali in un mattino neutro.

Leggi le Poesie di Nelo Risi