Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Nelo Risi
Prosa di ricorrenza

La gente non ha più memoria
non per questo siamo meglio disposti a frequentarci ;
gli uomini gomito a gomito corrono all'autobus
i topi sono confinati al loro posto in cantina
le vetrine coi pezzi espongono la merce
le sirene sibilano in fabbrica o nell'orecchie di Ulisse
non hai pazienza per la coda nemmeno davanti un cinema
le scarpe non fanno più acqua le stringhe rotte si buttano
dai rami pendono dei frutti
dai ganci i macellati quarti
abbiamo tutti almeno due stomaci
òmaso abòmaso tanti il riempirli è facile
sfilandoti la gonna scopri una cicatrice
un tondo a sinistra sulla coscia: effetto
del gelo? di un vaccino? di una pallottola smarrita?
A data fissa sui giornali ricorrono dei segni
non si cancellano ma sono sempre più tenui…
sembra un'altra epoca e sono passati
con diversi problemi quattro lustri appena.

Leggi le Poesie di Nelo Risi

Commenti

Potrebbero interessarti