Login

Pin It
Poesia di Nazim Hikmet
 Montagne del sud
Sono sceso dal nord un pomeriggio in questo paese delle
montagne del sud
vicino a me c'era una donna giovane e bianca
con gli occhi tracciati sul viso come un orizzonte azzurro
con i capelli lisci color del fieno
sono sceso dal nord un pomeriggio in questo paese delle
montagne del sud
queste montagne vivevano con gli uomini le vacche i
camion
col suolo le mele le quercie gli abeti e già
con i capelli color del fieno
con la donna che è con me
con le tigri e le trote
queste montagne eran coperte di neve soleggiata di
rosso di verde scuro
queste montagne vivevano nelle pagine dei quaderni di
scuola
nei sanatori nei magazzini di Stato
nell'asfalto che serpeggia nei ponti di legno
queste montagne vivevano nel sangue delle capre
selvatiche
in fondo ai laghi
e adesso c'è una donna
una donna con gli occhi tracciati ,sul viso come un
orizzonte azzurro
e io so già che l'orizzonte azzurro soltanto
resterà nel ricordo di quelle montagne.

1960

Nel 1930 l'editore Muallim Ahmet Halit, di Istanbul, pubblica le raccolte di versi 835 versi, La Gioconda, Varan.
Pin It

Commenti