Login

Pin It

Poesia di Mario Luzi
Già colgono i neri fiori dell'Ade

Già colgono i neri fiori dell'Ade
i fiori ghiacciati viscidi di brina
le tue mani lente che l'ombra persuade
e il silenzio trascina.

Decade sui fiochi prati d'eliso
sui prati appannati torpidi di bruma
il colchico struggente più che il tuo sorriso
che la febbre consuma.

Nel vento il tuo corpo raggia infingardo
tra vetri squillanti stella solitaria
e il tuo passo roco non è più che il ritardo
delle rose nell'aria.

Pin It

Commenti