Login

Pin It

Poesia di Maria Pellino 
Spina di rosa

Donna, spina di una rosa mai sbocciata.

Tu sterpaia che generi umanità,

sangue e lacrime ricoprono ferite,

origami di fragilità sul tuo corpo.

Dal grembo a gocce zampillano

petali d’amore, oasi di primavera

nel vuoto che scompagina il silenzio.

Parole mute fluiscono dal cuore

spogliato di sogni violati

dal crudele ghigno della vita.

Memore si espande a profusione

l’anima tua ribelle,

riverbero di un amore primordiale.

Impetuoso il tuo ondeggiare d’infinito mare.

@MariaPellino
Da "La curva immensa dei sogni"
Ed. L'inedito Letterario
#stopviolenceagainstwomen #NoViolenciaDeGenero
#NoViolance
#giornatainternazionalecontrolaviolenzasulledonne

Pin It

Commenti