Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Manfredo Vanni
Mattinata fra i butteri

Ritti a cavallo i butteri assonnati,
mentr'escono i puledri dal mandrione,
fischian fra i denti una rozza canzone
ne' capaci mantelli avviluppati.
Poi messa in mezzo a lor la mandra, armati
d'appuntato lunghissimo bastone,
forte a' cavalli menano di sprone,
galoppano pe' piani interminati ...
fin che giunti a una verde erma bassura
fermano. Il folto stuol s'apre, smarrito
nella tranquillità della pastura.
Ride oriente: odore di VIole
vien dai prunai; col trepido nitrito
invocano i puledri umidi il sole.

Da La giornata d'oro, 

In questo sonetto l'Autore descrive una mattinata fra i butteri, i noti guardiani di macchia della Campagna Romana, famosi domatori di cavalli.

Commenti

Potrebbero interessarti