07252017Mar
Last updateMar, 25 Lug 2017 12pm

Poesie di Luigi Bartolini


Luigi Bartolini, nato a Cupramontana (Ancona) nel 1892, morì a Roma nel 1963 Conclusa la grande guerra divise la sua attività fra letteratura e pittura: facendosi apprezzare come eccellente autore di acqueforti. Di temperamento passionale, ebbe naturalmente il gusto della polemica, che riversò in varie pubblicazioni, oggi introvabili, tutte dotate di ironia e bizzarria. Si veda una di esse, Polemiche (1940), che è forse la più ricca di spunti personali. Oltre l'opera saggistica dedicata interamente alla pittura, e a quella narrativa (Passeggiata con la ragazza, 1930; Vita di Anna Stick/er, 1943; Ladri di biciclette, 1946, titolo famoso per il film di Vittorio De Sica: che ne trasse vivacissimi spunti), vanno annoverate raccolte di poesia quali La vita dei morti (1932), Poesie ad Anna Stickler (1941), Pianete (1953, a cura di Giacinto Spagnoletti), Ombre tra le metope (1953). Postuma è apparsa una raccolta antologica, Poesie, a cura dello stesso Giacinto Spagnoletti (1964). Si attende peraltro una maggiore attenzione al prosatore e al poeta, che in vita non ebbe molti amici a causa del suo focoso carattere.


Sezioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su info