Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Lorenzo Corda
Notte oscura

Sediamo fuori dai cancelli,
gettiamo ogni tanto uno sguardo al di là,
suoniamo la nostra canzone,
ognuno di noi è diverso,
chi canta , chi balla, chi si dispera,
il fuoco è acceso, ci riscaldiamo in questa furiosa
e sibilante notte di scintille di memoria,
il poeta è ben accetto,non ricordare il passato,
siediti qui e canta il futuro.
Quando apriranno i cancelli?
Quando le nostre pene finiranno?
Ci sarà una fine o un premio per tutto ciò?
O la vita sarà scorsa così, aspettando?
Questa notte sognerò la realizzazione dei miei sogni,
infatti la vita sembra un grande sogno
nella notte più oscura.