Login

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Lorenzo Corda
Lacrime di settembre

Vuoi sentirmi piangere,
Dio del cielo?
Quanta malinconia,
quanta noia e morbosa assenza,
vuoi sentirmi gridare?
Alla finestra del mio hotel
si sentono treni che partono
in una cupa sera di settembre,
io svengo d'amore che non c'è,
rivolgerò allora le mie preghiere altrove,
tu non ti fai trovare più.
In questa notte piovosa
io dico basta alla ricerca
e piango lacrime di nostalgia
per un mondo che come un treno
si porta via il mio cuore addolorato.

Commenti

Potrebbero interessarti