Login

Pin It

Poesia di Lorenzo Corda 
Il decoratore ribelle

Se senti questo suono,
il metrò arriva fischiando laggiù,
cerchi un volto amico,
ma la signora delle camelie non scenderà.
Se guardi lontano, il suono scende via,
occupati di chi ti vuole bene ,
non scambiare le scarpe con nessuno,
i tuoi calzini bucati ti fanno un ribelle,
ma io ho un fiore all'occhiello della giacca,
e così non vi seguirò in guerra.
Sai le cose sono cambiate in peggio,
eppure lo dovresti sapere,
te lo dico per il tuo bene,
non scambiare sorrisi con chi non te li restuiturà,
non vale la pena.
Prendi in mano la penna e descrivi
la morte del nostro mondo.

Pin It

Commenti