Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-lorenzo-corda/poesia-di-lorenzo-corda-figlio-mio.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktbG9yZW56by1jb3JkYS9wb2VzaWEtZGktbG9yZW56by1jb3JkYS1maWdsaW8tbWlvLmh0bWw=
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    Poesia di Lorenzo Corda 
    Figlio mio

    Mentre mi passavi le sigarette,
    pensavo tra me, guarda ora cammina da solo,
    e le sue braccine allungano alle cose,
    quando lo tiravo su,
    ora fa da solo, trent'anni fa,
    a rigirare il tempo non ci vuole molto.
    ora le sue braccia mi sostengono,
    mi tirano su, inaspettato inontro con te che sei più grande
    la faccia da bambino non hai più,
    abbi pietà di tuo padre,
    che scorre via ,
    dopo averti dato la vita.

    Commenti

    Potrebbero interessarti