Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Leopold Staff
Quei pochi giorni tristi come il pianto

Quei pochi giorni tristi come il pianto
che ancora ci rimangono,
prima che tu per sempre vada via
oh come inutilmente
noi li abbiamo sciupati
quei pochi giorni tristi come il pianto,
quei pochi giorni tristi
più delle piogge d'autunno.
Il sole splende ancora
hanno sonori brividi le foglie
dorate dall'autunno
sugli alberi alti, ma il cuore
a noi trema se scende nell'anima
l'angoscia dell'addio
fra pochi giorni tristi come il pianto.
Ed io non t'accarezzo e non li bacio
quegli occhi tuoi che d'amore risplendono!
E non ti soffoco fra le mie braccia
sapendo che per sempre te ne andrai!
E invece attonito penso al destino
funesto, e piango
perché abbiamo sciupato
i pochi giorni che ancora rimangono,
i pochi giorni tristi come il pianto.

Commenti

Potrebbero interessarti