Valutazione attuale: 3 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Leonardo Sinisgalli
Al tempo delle vespe d'oro

Al tempo delle vespe d'oro
Eri dritta e felice
sulla porta che il vento
apriva alla campagna.
Intrisa di luce
stavi ferma nel giorno,
al tempo delle vespe d'oro
quando al sambuco
si fanno dolci le midolla.
Allora s'andava scalzi
per i fossi, si misurava l'ardore
del sole dalle impronte
lasciate sui sassi.

Da Poesie

 Il Poeta rievoca una figura di fanciulla che rivede ancora ritta e felice sulla porta aperta alla campagna cosi immersa entro la luce del sole da parerne quasi compenetrata. Era l'ardente stagione delle vespe d'oro quando entro il fusto e i rami del sambuco il midollo si faceva dolce c i ragazzi scalzi andavano lungo i fossi misurando l'ardore del sole dal tempo da esso impiegato per asciugare le loro orme sui sassi.

Leggi le Poesie di Leonardo Sinisgalli