Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesie di Leonardo De Luca - ombre
Poeti Emergenti
Poesia di Leonardo De Luca
Ombre

Tristi come una notte cupa
le ombre dei figli di PAN,
scorticati dalla miseria,
cercano di scuotersi
ed elevano il lamento
delle loro pene
cercando non solo sorrisi,
subito svaniti,
ma una concreta
solidarietà di lavoro,
e dignità.
Sono figli di un deserto
Arido e bruciato,
attraversato solo dalla morte
privilegiata nella sua eternità.
Nati da una sorte
dura come roccia
aspettando impavidi che cada,
nella notte fredda e rasserenata,
la rugiada, pe~ ristorare
le piaghe dell'anima travagliata.
La voce è un affaticato mormorio
nel circuito della solitudine
che si tramanda dalla giovinezza
alla tarda stracca vecchiezza.
Vanno le ombre con passo silente,
nella speme di vedere
spuntare l'alba trionfante.
Ma il tempo è freddo, solitario
E non da spazio.
Non ha palpiti,
non corre, ma neppure rallenta,
il suo incedere
è cadenzato
dal rombo ndel bastone
eterno.
.