Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesie di Juan Ramòn Jiménez - autunno crepuscolo
Poesia di Juan Ramòn Jiménez

Crepuscolo d'autunno

Nell'ora nera, fredda e solitaria,
la tenerezza, che questa sera
sembrò portarmi in quel tramonto d'oro,
sa tanto di bambino, ahimé, tanto di giocattolo!
Ed io, giocattolo oscuro e triste, sto sognando, bambino
in questo nuovo gioco, che, un'ora fa, [grande
credevo realtà definitiva
di uomo che ricorda sorridendo i suoi giocattoli
di bambino, le sue barchette -,
giocattolo oscuro e triste, sto sognando
alcune cose profonde,
quelle cose che sono giocattoli
il mare, la terra, le stelle...

Commenti

Potrebbero interessarti