Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

nilo
Poesia di John Keats
Al Nilo

Delle vecchie montagne della luna
figlio in Africa tu! Dcoccodrilli
signore e di piramidi! Fecondo
noi ti diciamo, e nello stesso istante
il panorama che portiamo in noi
lo riempie un deserto. Tu che allevi
popoli negri da allor quando il mondo
Incominciò, fecondo sei davvero?
o illudi a farti onore uomini i quali,
dalla fatica consumati, un poco
fra il Calro riposo abbiano e il Deccan?


Oh possano le oscure fantasie
sbagliare! Sbagliano esse certamente:
è l'Ignoranza che di tutto, tranne
se stessa, fa uno sterile deserto.
Verdi giunchi tu irrori, come fanno
i nostri fiumi, e della bella aurora
gioisci, isole verdi anche tu hai
e altrettanto felice corri al mare.

To the Nile
San of the old moon-mountains African!
Chief of the Pyramid and Crocodile!
We calI thee fruitful, and, that very while,
A desert fills our seeing's inward span;
Nurse of swart nations sin ce the world began,
Art thou so fruitful? or dostt thou beguile
Such men to honour thee, who, wom with toil,
Rest for a space 'twixt Cairo and Decan?
O may dark fancies err! they surely do;
'Tis igorance that makes a barre n waste
Of alI beyond ltself; thou dost bedew
Green rushes like our rivers, and dost taste
The pleasant su n-rise, gI:een isles hast thou too,
And to the sea as happily dost haste.


Poesie di John Keats, poesia di Keats, poesia di john keats, poesia di keats.

Commenti

Potrebbero interessarti