Poesia di Ivan Catanzaro - Mi perdo nella musica
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Ivan Catanzaro  
Mi perdo nella musica 

Perdersi......dimenticarsiQuestoÈvivere!

Non sapere è vivere

Sapere è inchinarsi e piangere su una tomba di uno che HA vissuto

 

MiPerdoInQuestiFiori nel cui specchio c'è il mio cuore

Miperdonelbuiodellamiainfanzia

 

Nei tuoi occhi vedo me stesso ecco perchè ti amo

 

Duro fino alla durezza del martello

Sono i chiodi che issarono quella croce

Sono nel dimenticarmi e nella risata grande e incosciente

Siamo del resto dei disturbatori, cambiamo le cose di posto e basta, ridiamo insomma

Abbiamo messo Dio in croce!

Nei nostri volti c'è l'assassinio

Siamo nati peccatori, figli di Dio, parricidi, ma peccatori

Oh papà non te l'ho chiesto io di essere figlio tuo

quando lessi i comandamenti pensai

già non mi sopporto quando io mi comando qualcosa

oh no, comandamenti....regole....mi sono aliene amico

ogni legge ha nel suo seme la mia, la nostra negazione....a noi figli del progresso

pauroso nero progresso

paurosa fiumara eterna della vitasenzasosta

dimenticanza senza sosta questa è vita

un mio amico è morto, perchè conservarlo in questo pensiero di morte?

Perchè non accettare la realtà? Ovvero che si muore

Colpa sua se lo ignorava! Colpa sua se pensava che sarebbe durato

Colpa sua che ha sperato....aspettato

Aspetta che la notte non finisca e il sole ti brucerà gli occhi

 

E allora siamo assassini e portiamo orgogliosamente il marchio di Caino

Assassini del passato e del futuro, perchè il passato è passato

è andato

è andato

è andato

il futuro.....non sappiamo, no non sappiamo

 

E allora oh signore....prendimi se ci riesci!

Commenti

Potrebbero interessarti