Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-irene-ferrari/poesia-di-irene-ferrari-canto-damore-alla-nave-perduta.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktaXJlbmUtZmVycmFyaS9wb2VzaWEtZGktaXJlbmUtZmVycmFyaS1jYW50by1kYW1vcmUtYWxsYS1uYXZlLXBlcmR1dGEuaHRtbA==
    it-IT

    Valutazione attuale: 5 / 5

    Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
     

    Poesia di Irene Ferrari
    Canto d'amore alla nave perduta

    Libera oltre i miei sogni

    vedo e sento in giusta misura

    mani che abbracciano mani,

    silenzi sconfinati e lontani,

    respiri di attimi mai svaniti,

    sento e vedo in giusta misura

    che una nave lontana transita incerta

    sorridente al suo dolore

    come dolce stella che nella notte brilla

    spargendosi ovunque possa sentire il mio corpo.

    I suoi echi sommessi ritornano a me

    come il richiamo incantato di un amante

    che ancora si ritrae nel suo tenero lamento

    e sorride nel pianto al dolore di ieri.

    Una nave lontana transita incerta

    se potessi raggiungerla un'armonica ebrezza mi invaderebbe tutta,

    ritornerei in silenzio,

    timidamente verserei il mio arcobaleno fra timori e speranze

    forse allora mi ascolterebbe

    come io ora ascolto lei.

    Commenti

    Potrebbero interessarti