Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesie di Gustavo Adolfo Bécquer - mare
Strana scossa che agita le idee

Poesia di Gustavo Adolfo Bécquer

Strana scossa che agita le idee,
come uragano che spinge
a frotte le onde;

bisbiglio che nell' anima
s'innalza e va crescendo,
come sordamente il vulcano
annuncia la esplosione;

sagome deformi
di esseri impossibili;
paesaggi che ci appaiono
celati dietro un tulle:

colori che fondendosi
imitano nell'aria
gli atomi dell'iride
che nuotano nella luce;

idee senza parole,
parole senza senso;
cadenze che non hanno
né ritmo né tempo;

memorie e desideri
di cose inesistenti;
accessi d'allegria,
incitamento al pianto;

attività frenetica
tche non trova uno scopo;
cavallo alato
f che non si riesce a imbrigliare;

pazzia che lo spirito
esalta e fa languIre;
ubriacatura divina
del genio creatore...

Questa è l'ispirazione!

Smisurata voce che il caos
ordina nel cervello,
e a far nascere la luce
fra le ombre riesce;

sfavillante briglia d'oro
che poderosa raffrena
l'alato destriero
della esaltata mente;

filo di luce che in fasci
lega i pensieri;
sole che infrange le nuvole
e lo zenit raggiunge;

intelligente mano
che in collana di perle
le indomite parole
a radunare riesce;

armonioso ritmo
che con scandito tempo
le fuggitive note
in movimenti racchiude;

cesello che la pietra morde
mentre scolpisce la statua,
e la bellezza plastica
all'ideale aggiunge;

atmosfera in cui ruotano
con ordine le idee,
come atomi raggruppati
da recondita attrazione;

corrente impetuosa in cui
la febbre la sua sete spegne; .
oasi che allo spirito
ridona il suo vigore;

Questa è la nostra ragione!

Con entrambe sempre in lotta
e su entrambe vincitore,
soltanto il Genio è capace
di, l'una e l'altra, soggiogare.

Commenti

Potrebbero interessarti