Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia di Gouseppe Vita
Col grido in gola

Risuona nella valle un forte grido
e par che sia una cosa misteriosa
come una voce che vien d'Oltretomba,
ma ch'è quella d'un vecchio, lì che muore.

È solo, abbandonato alla sua sorte,
un eremita che ha voluto fare
della sua vita solo sofferenza
tenendosi lontano dall'immondo.

Ha scelto quella valle
quand'era ancora giovane
e vi è rimasto fino ad ottant'anni
vivendo sempre solo.

Ha rifiutato, si può dire, tutto
nutrendosi di spirito e dolore;
ha colto solo ciò che nella vita
è frutto d'umiltà e senso d'amore.

Si è prodigato pure per i poveri,
quelli che, come lui,
sono vissuti a stento
ed ha donato loro quel che aveva.

Or, che le forze sue son già all'estremo,
emette un forte grido
che si propaga per l'intera valle.
L'anima sua s'invola verso Dio.

E il mondo avanza sempre nel cammino
della frenetica baraonda umana
e non s'accorge che quel vecchio muore
col grido in gola, ma la pace in cuore.