Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

vecchiaia

 Poesia di Giuseppe Vita
Alla vecchiaia

Non ho raggiunto ancora i settant'anni
e già m'accorgo che bussi alla porta,
vecchiaia, portatrice di malanni
che la mia vita fanno ancor più corta!

Or sono certo che tutti gli affanni
han reso la mia anima contorta,
ma, quand'essa uscirà da questi panni,
sospirerà e si sentirà risorta!

Io non avverto ancora la vecchiezza
e non so neanche qual sarà la sorte
che arresterà del cuor la trepidezza.

Ora mi sento d'essere più forte
di quando allor fioriva giovinezza
e tale resterò fino alla morte!".

Nota: Sonetto classico. Schema rimico: ABAB/ABAB, CDC/DCD.

Potrebbero interessarti