Login

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

rondini5
Poesia di Giuseppe Villaroel
C'è una parte di noi che sempre migra 

C'è una parte di noi che sempre migra,
rondine a fior di cielo e a fior di mare:
una parte di noi che si stupisce
d'ogni foglia sui rami, ove la luna
s'impiglia a primavera e s'addormenta.
Vita; fatta di pianti e di sorrisi,
tutto è prodigio nei tuoi occhi e luce;
sei la farfalla della casa, e squilli
come il campanellino degli agnelli,
corri le stanze, passi fra le tende
in un leggero rùfolo di vento,
quando arriva l'estate e chiaro è il giorno.
Cosi io fui come tu sei: e nulla
lasciò il mio giorno dentro il triste cuore
che avesse ansia di volo e fruscio d'ali.
Cosi sarai come noi fummo; e pure
altre voci, altri frusci attorno a te
passeranno con brividi d'amore,
come tu passi attorno a me, leggiera.
C'è una parte di noi che sempre migra, 
rondine a fior di cielo e a fior di mare; 
una parte di noi che si stupisce 
d'ogni foglia sui rami, ove la luna 
s'impiglia in primavera e s'addormenta.

Da L'uomo e Dio

Il Poeta, il quale contempla commosso la sua bimba che riempie di gioia la casa, corre con il pensiero alla sua lontana infanzia quando una pari gioia e una pari freschezza erano sue e trepida al pensiero che anche alla sua piccina la vita riserbi ciò che ha serbato a lui. Ma, pur senza dirlo, si augura o si illude che cosi non sia, si che con occhio più ridente ella possa, fatta grande, rimirare sé bambina nella letizia e nell'affetto dei figli.

Leggi le Poesie di Giuseppe Villaroel

Commenti

Potrebbero interessarti