Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia di Giuseppe Ungaretti
Saltellano

Saltellano coi loro passettini
E mai non veglieranno castamente:
Essi sono colombi. Né l'azzurro
(Che da ori evade e minii,
si posa su erbe, avviva,
Orme come di chiocciola,
Viola stana, protrae)
S'incanti tutto solo,
O strisci, brancoli, persista cupo,
Può giungere a distorli
Dal mutuo folle loro dichiararsi.

Ravenna 
Marzo 1952
Da Un grido e Paesaggi 1939/1952

Leggi le più belle Poesie di Giuseppe Ungaretti

Commenti

Potrebbero interessarti