Valutazione attuale: 3 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella inattivaStella inattiva
 


notte
Poesia di Giuseppe Ungaretti
Primo amore

Era una notte urbana,
Rosea e sulfurea era la poca luce
Dove, come da un muoversi dell'ombra,
Pareva salisse la forma..

Era una notte afosa
Quando improvvise vidi zanne viola
In un'ascella che fingeva pace.
.
Da quella notte nuova ed infelice
E dal fondo del mio sangue straniato
Schiavo loro mi fecero segreti.
.
1929 

 da Leggende

Leggi le più belle Poesie di Giuseppe Ungaretti

Commenti

Potrebbero interessarti