Login

Pin It

Poesia di Lina Carpanini
Si miete

Dall'alba si miete,
seguendo il covone al mannello:
l'estate dà il frutto più bello.
Per grano che cade,
la spigolatrice s'abbassa
e dentro le stoppie ripassa.
Così la gallina,
col gaio suo fiore di cresta,
vi spare, perdendo la testa.
La sera c'è scialo
di pane, si spilla alla botte,
si ciancia ch'è alta la notte.
Le stelle sul capo,
curiose di gioia pur esse,
sfavillano sopra la messe.

Pin It

Commenti