Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesie per la mamma

Poesia di Giovanni Prati 
Or passeggi solinga

Ti veggo, o madre; per i conscii lochi
dove teco scherzava io fanciulletto
or passeggi solinga, e il caro aspetto
del tuo lontano lacrimando invochi.

Parmi d'udire i tuoi gemiti fiochi
i quando mesta riguardi il vacuo letto,
e tuo figlio mancar vedi al banchetto,
e il cerchi indarno ai consueti giochi.

Sì, vederti mi par, parmi d'udirti
povera madre! e rimaner lontano,
tal rimorso è per me ch'io non so dirti.

Conosco il fallo e m'addoloro e piango!
Ahi! Com'è questo cor misero e strano!
Conosco il fallo, eppur lontan rimango.

Leggi le Poesie di Giovanni Prati