Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

Lettera di Giovanni Pascoli
a Giacomo Puccini

“Caro nostro e grande Maestro,
la farfallina volerà:
ha l’ali sparse di polvere,
con qualche goccia qua e là,
gocce di sangue, gocce di pianto…
Vola, vola farfallina,
a cui piangeva tanto il cuore;
e hai fatto piangere il tuo cantore…
Canta, canta farfallina,
con la tua voce piccolina,
col tuo stridire di sogno,
soave come l’ombra,
all’ombra dei bambù
a Nagasaki ed a Cefù”

Il 2004 segna i cento anni della ricorrenza che saldò l'amicizia l’amicizia fra due grandi artisti: Giovanni Pascoli e Giacomo Puccini.   il 17 febbraio 1904, al Teatro alla Scala di Milano fu rappresentata per la prima volta la Madama Butterfly:  un vero e proprio fiasco ma Giovanni Pascoli, capì che l’operacartolina e la inviò a Giacomo Puccini avrebbe avuto successo, e scrisse questi versi su una 

Giacomo Puccini rispose a Giovanni Pascoli con una lettera
che si trova  nell’archivio di Casa Pascoli:

Caro grande poeta,
con tanta gioia ho letto la fine sua cartolina e ne la ringrazio.
l anch’io ho così fede (sia pur tenue) nel volo di Cio Cio San! …

Le poesie di Giovanni Pascoli saranno recitate dal grande Giorgio Albertazzi.