Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia di Giosué Carducci
Mezzogiorno alpino

Nel gran cerchio de l'alpi, su 'I granito
Squallido e scialbo, su' ghiacciai candenti,
Regna sereno intenso ed infinito
Nel suo grande silenzio il mezzodí.

Pini ed abeti senza aura di venti
Si drizzano nel sol che gli penètra,

Sola garrisce in picciol suon di cetra
L'acqua che tenue tra i sassi fluí.

27 agosto 1895
Poesia quasi impressionistica, la quale ritrae le sensazioni e le memorie del soggiorno valdostano di Carducci, fra Courmayeur e Gressoney, fra Monte Bianco, e Monte Rosa, l'agosto del 1895.